K2 VALTELLINA

Si corre il 4 luglio, stesso format, percorso invariato, tanta passione e alcune novità, per una gara giovane che in pochi anni è stata in grado di ritagliarsi spazio tra le più importanti e spettacolari gare only up di riferimento a livello nazionale e non solo.

La K2 Valtellina è nata da una bellissima collaborazione tra gli Amici Sciatori e il Gruppo Podistico Talamona per rilanciare la sfida verticale che da anni appassiona tutti gli amanti della corsa in montagna e che sognano di raggiungere dal centro del paese la vetta nel minor tempo possibile provando a battere quel incredibile record fatto registrare anni fa da Enrico Tirinzoni.

Da quest’anno è stato creato il Team K2 Valtellina, ovvero un ristretto gruppo di persone provenienti da queste due associazioni che grazie alla passione, l’amicizia e la voglia di rilanciare quest’evento si trovano e si sentono regolarmente impegnandosi all’unisono, ognuno con le sue competenze e conoscenze portando via tempo alle proprie giornate, ma che in questi due anni sono state le pedine fondamentali per la crescita e il successo della gara.

Sottolineiamo e ringraziamo l’impegno comune di molte altre associazioni locali come la Protezione Civile, il
gruppo Alpini di Talamona e la Proloco, oltre alla partecipazione attiva anche di tutti gli abitanti di Talamona, che collaborano alla pulizia e al mantenimento del sentiero che sale ripido verso la vetta, infatti durante tutto l’anno chi possiede delle baite nei vari alpeggi dove transitiamo in automatico si preoccupano direttamente loro di tenere pulito e in ottimo stato il sentiero che non è solo il tracciato di gara ma una via segnata in modo permanente che chiunque può percorrere per effettuare un escursione interessante in luoghi stupendi.

La scorsa edizione è stata vinta dal forte scialpinista Michele Boscacci portacolori del CS Esercito – Team LA Sportiva con il tempo record di 1h22’24’’, seguito da Micha Steiner Team Salomon e William Boffelli Team Crazy Idea.

Nella gara in rosa secondo sigillo per la camuna Corinna Ghirardi che ha fatto siglare il nuovo record di 1h42’06”, seguita dalla stella del CS Esercito e figlia d’arte Giulia Murada e dalla forte atleta del Team VAM Michela Brambilla.

Grande novità dell’edizione 2020 è l’inserimento della competizione nel Challenged VK2, circuito di Vertical Race Internazionale che racchiude cinque delle più importanti e spettacolari gare italiane only up di almeno 2000 metri di dislivello positivo.

Dopo il successo dello scorso anno confermiamo anche il Double Vertical Challenged, ovvero il gemellaggio con la Grignone Vertical Extreme, kermesse lecchese di sola salita da Pasturo alla Vetta della Grignone. Al fine di legare
queste due gara, il Team K2 Valtellina e il Team Pasturo metteranno in palio due forme di Bitto ai vincitori del circuito e un super gadget di finisher a tutti gli atleti che porteranno a termine le due competizioni.

La K2 Valtellina non è solo sport e competizione, ma grazie al l’adrenalinico percorso segnato in modo permanente, è diventato meta di escursionisti e terreno di allenamento di molti skyrunner locali, che hanno potuto così scoprire e apprezzare questo versante Orobico poco conosciuto. Evento speciale che punta ad unire sport, natura e turismo, ampliando il pacchetto di eventi ed esperienze in un territorio, quello della Bassa Valtellina, ricco di risorse a livello sportivo, turistico ed enogastronomico.

La nostra K2 Valtellina ha impostato già dall’anno scorso un’organizzazione Green, ovvero ridurre rifiuti e inquinamento, abbiamo segnato permanentemente il percorso con pochi ma fondamentali cartelli metallici di colore grigio incisi a basso impatto ambientale e il giorno della gara il percorso sarà segnalato con delle bandierine riutilizzabili create a doc dall’organizzazione per evitare qualsiasi affissione di bandelle di plastica e altri accessori che si utilizzano normalmente alle gare, che sporcano in modo visivo l’ambiente e poi rischiano di restare per sbaglio nel bosco e inquinerebbero per anni.

Stiamo collaborando con due interessanti realtà della zona, la prima E-bike Rental&Tours di Elia Silvestri che noleggia biciclette elettriche, il quale farebbe da apripista per la parte iniziale del tracciato per poi lasciare il posto ad Andrea Fistolera che gestisce una scuola Trial a Delebio, lui quest’anno sarà il primo ed unico italiano a partecipare al mondiale di Trial elettrici, ci farà da apripista nell’ultima parte del percorso con una moto elettrica. Queste due realtà promuovono un modo di vivere la montagna diverso dal solito ma rispettando la natura e non inquinando, dando la possibilità a chi non ha la preparazione fisica necessaria di muoversi e fare sport con questi mezzi green.

Vi confessiamo che è un grande impegno organizzare questo evento, perché dietro le quinte ci si trova regolarmente tutto l’anno e step by step si studiano le strategie e le collaborazioni, oltre a definire tutta la parte logistica e materiale e portare avanti un programma fondamentale di promozione sia sui social che sulle testate giornalistiche locali e nazionali.